Excite

YouTube e la licenza dei video in Creative Commons

  • Foto:
  • YouTube

Chi l'avrebbe mai detto che dopo anni di lotta, a causa soprattutto dei reclami dei detentori dei diritti, YouTube si fosse aperto a nuove licenze.

Più trapsarenza quindi e creatività sono il motto di YouTube che ha annunciato di aver aggiunto per i video la possibilità di inserire la licenza Creative Commons BY 3.0 adatta proprio per specificare se i filmati che inseriamo sono nostri o meno.

Si può usare qualsiasi altro filmato purchè se ne citi la fonte e si linki l'originale, basta visitare l'Editor di YouTube e cliccare sul simbolo CC in alto a sinistra per scegliere la licenza gratuita. Ci sono già importanti partner, più di 10 mila, che hanno aderito all'uso delle Creative Commons: tra questi troviamo Voice of America, PublicResource.org, C-SPAN e Al Jazeera.

La licenza scelta verrà mostrata nella sezione Altro del video che incorporerà il link di attribuzione: molti utenti potrebbero passare dalla licenza standard di Youtube a quella Creative Commons offrendo così un patrimonio di opere nuovo e ampio finora rimasto nascosto e inutilizzato.

Secondo Juan Carlos De Martin, responsabile italiano di Creative Commons per quanto riguarda la licenza 'scegliendola, tu autorizzi gli altri utenti di YouTube a fare ciò che vogliono del tuo video, permettendo sia il remix che l’utilizzo commerciale, a patto che venga sempre attribuita la paternità sull’opera originale',

E' già successo con Flickr e anche YouTube potrebbe arricchirsi di contenuti e sconfiggere ad esempio la pirateria musicale.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016