Excite

Yoox-Net-A-Porter, fusione ufficiale: nasce il colosso della moda e del lusso, è sfida ad Amazon

  • Twitter

di Raffaele Natali

Era nell'aria da mesi e ora è arrivato l'annuncio ufficiale: Yoox ha sottoscritto un accordo con Compagnie Financiere Richemont per la fusione con la controllata Pret-A-Porter, uno dei retailer più famosi del mondo nel settore della vendita on-line di prodotti di lusso. Un annuncio che arriva a seguito di una giornata, quella di ieri, in cui le voci si erano fatte insistenti e avevano portato ad un'ascesa in Borsa della società di Federico Marchetti: le note sulla trattativa, aveva infatti fatto registrare un aumento del 10% delle azioni di Yoox.

Yoox produce il cortometraggio "Io non ti conosco": Stefano Accorsi il regista

"La fusione tra Yoox e Net-A-Porter darà vita ad un gruppo leader su scala mondiale destinato a portare un ulteriore cambiamento nella moda online. Si apriranno ulteriori prospettive di crescita, l’unione delle competenze distintive ci permetterà inoltre di rafforzare ancora di più il legame con i marchi del lusso, offrendo loro maggiori opportunità su una piattaforma indipendente, completa e specializzata, che opera a livello globale. Sono molto soddisfatto - ha aggiunto - di poter annunciare che il nuovo Gruppo continuerà ad essere quotato a Milano e ad avere sede in Italia". Questa la nota con cui Federico Marchetti ha commentato il raggiungimento di un accordo che dopo due anni di trattative sembrava non dover più arrivare. Il nuovo gruppo che nascerà dalla fusione prenderà il nome di Yoox Net-A-Porter: come si legge nel comunicato si tratterà del leader globale indipendente con ricavi aggregati di 1,3 miliardi di euro.

Raggianti Johann Rupert e Natalie Massenet, rispettivamente Presidente di Richemont e Fondatrice di Net-A-Porter: quello fatto oggi, ritengono i due, è stato un passo fondamentale per cercare di accrescere la dimensione e la leadership nel settore del lusso, per una piattaforma indipendente e neutrale che sarà dedicata a clienti sofisticati.

Guarda l'intervista di Federico Marchetti a Otto e mezzo

Si consideri che Pret-A-Porter ha gestito in questi anni brand come Cartier Van Cleef & Arpels, Vacheron Costantin, le penne Montblanc e due griffe del nostro Paese come Officine Panerai e Giampiero Bodino.

Il tweet di Matteo Renzi

Ora è sfida ad Amazon: come noto, il colosso americano delle vendite online ha da tempo puntato il settore della moda e del lusso con l'obiettivo di allargare il proprio volume di affari. Anche in un paese in crisi come l'Italia infatti, il settore fashion & luxury fa registrare costanti percentuali di crescita delle vendite.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017