Excite

Yahoo licenzia Carol Bartz ed è pronta ad essere venduta

  • LaPresse

Forse davvero non vedevano l'ora di lasciarla andare via visti i risultati non entusiasmanti di questi ultimi anni che ha portato Yahoo alla crisi.

E così con una telefonata del presidente Roy Bostock il board di Yahoo ha deciso di licenziare Carol Bartz dal suo ruolo di CEO: l'avventura sul portale viola dunque si conclude così malamente. Alla guida della compagnia sale temporaneamente il direttore finanziario Timothy Morse, in attesa della scelta del sostituto.

D'altronde questo annuncio ha fatto balzare le azioni di Yahoo del 6% sul mercato after hours. La Bartz ha inviato una lettera dal suo iPad nel quale saluta i suoi dipendenti e scrive: 'Sono molto triste nell'annunciarvi che sono stata appena licenziata al telefono dal presidente di Yahoo. E' stato un vero piacere lavorare con tutti'.

La pazienza degli investitori era finita da un pezzo e così Roy Bostock insieme al co-fondatore di Yahoo Jerry Yang hanno deciso di dare un segnale di svolta. La Bartz aveva ereditato nel 2009 proprio la poltrona di Yang per la sua attitudine manageriale ma non è mai stata veramente capace di riordinare l'asset di Yahoo.

Con la Bartz a capo di Yahoo è finita un'era con lo storico accordo con Microsoft nel quale dismetteva il suo comparto di ricerca online a favore di Bing con il tentativo di puntare altrove il proprio business. Ad ogni modo Bostock ha ringraziato la Bartz per il lavoro svolto in un momento storico così difficile per il mercato e per Yahoo.

A quanto pare comunque la decisione presa dall'amministrazione di Yahoo è ancora più decisiva: Yahoo sarebbe in vendita al migliore offerente e ad una guida in grado di traghettarla verso nuovi lidi, quelli di una media company.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017