Excite

.XXX, no ai domini del porno

I domini .XXX non vedranno la luce. E' questa la decisione dell'Icann, l'ente che gestisce l'assegnazione dei domini su internet. Non è la prima volta che si è tentato di relegare i siti di sesso in quel dominio, allo scopo di renderne più chiara l'identificazione.

La decisione dell'Icann è avvenuta "dopo un'attenta valutazione di tutte le argomentazioni", ha assicurato Vint Cerf, Presidente dell'ente. E le argomentazioni e gli interessi in ballo erano davvero parecchi. Per gran parte dell'industria pornografica, lo spostamento ai domini .XXX rappresenterebbe per lo più una ghettizzazione sconveniente. In disaccordo anche il mondo della Chiesa, che vede l'eventuale nascita di un dominio simile come una legittimazione del porno.

ICM Registry, l'operatore che ormai da 7 anni porta avanti la proposta, si è visto per la terza volta negata la nascita del nuovo livello tutto per il porno. Secondo il loro punto di vista, i siti .XXX avrebbero garantito una maggiore protezione per le famiglie e per i bambini.

I siti hard non avranno ancora un dominio tutto per loro, ma per quanto ancora? Alla ICM sono intenzionati a tornare ancora alla carica.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016