Excite

Wikimedia Conference al via a Milano: Wikipedia fotograferà monumenti del mondo

  • Getty Images

Catalogare e raccontare tutte le opere d'arte e i monumenti del mondo accessibili pubblicamente: è questo il nuovo obiettivo di Wikipedia, l'enciclopedia online che ha rivoluzionato in pochi anni il modo di informarsi, studiare e condividere i contenuti.

Sarà questo uno dei temi centrali della Wikimedia Conference, in programma da oggi a Milano, primo appuntamento assoluto al di fuori della Germania. Si tratta della riunione annuale di tutte le associazioni nazionali che sostengono Wikipedia e la cultura libera.

Fino a oggi la Wikimedia Conference si era sempre svolta a Berlino e “l'avere scelto l'Italia per la prima edizione al di fuori della Germania dimostra l'alta considerazione che i vari capitoli Wikimedia hanno della nostra associazione, una tra le prime ad essere state create”, ha spiegato il presidente di Wikimedia Italia Frieda Brioschi.

Nel corso dell'incontro, che terminerà domenica, saranno presenti ospiti da tutto il mondo per discutere sugli sviluppi di Wikipedia, dei progetti gestiti dalla Wikimedia Foundation, e su modalità e nuove proposte per diffondere al meglio la conoscenza libera.

La gestione tecnica di Wikipedia è centralizzata presso la Wikimedia Foundation– ha spiegato il portavoce di Wikimedia Italia Maurizio Codogno - d'altra parte gli utenti che contribuiscono alla creazione e al miglioramento dell'enciclopedia sono sparsi in tutto il mondo”. Un ruolo davvero fondamentale lo svolgono le associazioni nazionali “per rispondere all'entusiasmo di chi non si limita a usare l'enciclopedia, ma vuole contribuire ad essa in maniera più coordinata”.

Nel corso della Wikimedia Conference si parlerà anche del concorso Wiki Loves Monuments, per fotografare luoghi e monumenti, e Wiki Loves Public Art, creato in collaborazione con Europeana per fotografare le opere d'arte pubblicamente accessibili.

Milano diventerà, così, una “città Wiki. Siamo pronti a accogliere delegati da 40 Paesi, dall'India al Canada, da Taiwan alla Francia. E in questi quattro giorni di spunti, scambi di idee e discussioni sul futuro del movimento non ci faremo neppure mancare una 'social pizza'. Anche questo è un modo per conoscere e apprezzare le differenze”, ha concluso Giulia Sepe, organizzatrice della Wikimedia Conference.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017