Excite

Wikileaks: spunta file criptato dal nome Insurance

Dopo aver pubblicato un numero quasi impronunciabile di documenti relativi alla guerra in Afghanistan, Wikileaks ha dato spazio sui suoi server ad un file criptato contenente documenti ancora più scottanti sulla stessa guerra.

Wired scrive che si tratterebbe di una sorta di grande contenitore pronto ad aprirsi nel caso in cui a Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, o al suo sito accadesse qualcosa e che potrebbe mettere gli Usa in condizioni davvero critiche.

Non a caso il file si chiama Insurance ed è stato anche diffuso anche sulle reti di condivisione Torrent nonostante non sia stata diffusa la password per decifrare l'algoritmo del file che da solo pesa 9,3 volte in più rispetto a tutti i documenti finora pubblicati sulla guerra in Afghanistan.

Le informazioni contenute nel file dovrebbero essere contenute in un totale di 500.000 documenti riservati sulla guerra in Iraq e relativi al periodo tra il 2004 e il 2009 e si parla della presenza di un video in cui alcune truppe americane colpirono circa 100 civili a Garani provocandone la morte.

Le autorità americane sono convinte che a fornire i materiali a Wikileaks sia stato l'ex analista del'intelligence statunitense Bradley Manning, attualmente in isolamento in una base militare in Virginia e che sarebbe stato aiutato da due studenti della Boston University e del Massachusetts Institute of Technology.

E' chiaro che se il governo americano o le autorità militari decidessero di spegnere Wikileaks il file potrebbe diventare l'elemento chiave per rendere note, anche offline, altri particolari su una guerra su cui tutti cercano di tacere nonostante le evidenze.

(Foto @The Guardian)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016