Excite

Una trashata al giorno, canta Ruud Gullit

Probabile che ai più sia sfuggito il passato da cantante dell'ex fuoriclasse del Milan Ruud Gullit. Premessa: non vi siete persi poi molto. Negli anni '80 l'olandese coltivò, accanto alle superbe giocate in campo, la passione per la musica. Con esiti pressoché disastrosi. Nel 1984 era un calciatore del Feyenoord quando pubblicò il singolo 'Not The Dancing Kind' (che vi proponiamo, anzi propiniamo) all'interno del quale è contenuta anche 'Free me'. Reggae stonati urlati ai Paesi Bassi, dove pure ebbero un discreto successo. Nel 1986 Gullit è tra le 'All Stars' che cantano a scopi benefici la sconcertante 'Alleluia', l'anno successivo è la volta di 'South Africa', brano per l'allora quasi sconosciuta battaglia di Nelson Mandela, a cui, sempre nel 1987, Gullit dedicò il pallone d'oro. Nel 1988 ecco la dimenticabile 'No More', cantata in compagnia di altri calciatori, ancora per benficenza. Il titolo del brano è un preludio: da allora Ruud non ci ha provato più. Dismessi i panni di calciatore, Gullit ha cercato fortuna in qualità di allenatore, ma gli esiti sinora non sono stati molto migliori della carriera cantanterina.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016