Excite

Una trashata al giorno, 'A Silvio' (Berlusconi)

E' il 1988 (e non 1982 come erroneamente riportato nel video) quando lo sconosciuto Gerardo Carmine Gargiulo, da Solofra (provincia di Avellino), canta un'ode per Silvio Berlusconi, allora presidente del Milan fresco scudettato. Il brano ripercorre le tappe fondamentali di un uomo 'che si è fatto da solo', e pur squattrinato ebbe 'Nel '75 la grande intuizione, quando comprasti la tua prima televisione' (Sì, ma come se soldi non ne aveva?) costretto a combattere contro 'un pretore' intento a volerlo ' oscurare'. 'Tu sei il mio modello da imitare', stornella Gargiulo, purtroppo per lui giunto quando all'attuale premier non serviva ancora un Apicella, che qualche attimo dopo lancia l'anatema-profezia al momento della nota 'E questa nostra Italia Repubblica non è da quando Silvio I han fatto re, evviva Silvio I nostro re'.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016