Excite

Video su Internet, il decreto Romani detta le regole

Svolta per quanti, su Internet, pubblicano o ripubblicano video di qualunque tipo e qualunque scopo: il Governo ha infatti deciso di vigilare sull'eventuale violazione del diritto d'autore.

A garantire e vigilare è stato chiamato il Garante per le Comunicazioni in base al decreto Romani, il decreto legislativo di cui si è parlato lo scorso dicembre per aver imposto il taglio della pubblicità a Sky, che ieri è arrivato in Parlamento per ricevere un parere non vincolante dalle commissioni competenti prima dell'approvazione definitiva.

Spulciando il decreto si scopre dunque che per pubblicare video su Internet i siti Internet dovranno ottenere un’autorizzazione ministeriale e se il Governo fa sapere che si tratta solo della necessità, per i siti che pubblicano/ripubblicano video, di una comunicazione di inizio attività in realtà se il decreto passasse le cose potrebbero andare diversamente e portare ad una vera e propria attività censoria.

Lo stesso decreto stabilisce anche che i prodotti informativi su Internet dovranno obbligatoriamente provvedere alla rettifica di tutte quelle notizie sbagliate esattamente come accade oggi per il Tg nazionali.

Interessante anche un altro punto del decreto: le reti a pagamento e i canali di repliche non creano palinsesto e dunque possono sforare il tetto del 20% stabilito per legge per quel che riguarda le concentrazioni editoriali.

Per dirla in poche parole: Mediaset, con i canali del digitale terrestre e con i famosi canali +1, non creando palinsesto non possono essere considerati illegali in quanto questo parametro consente loro di superare il limite imposto agli editore di essere presenti nell'etere con oltre il 20% dei canali disponibili.

Interessante il parere dell'esperto di diritto Guido Scorza secondo cui nel complesso il decreto porterà alla trasformazione di Internet in televisione, creando di fatto una situazione completamente contraria rispetto a quanto auspicato dalla Direttiva UE 2007/65/CE.

(foto ©Aquest.it)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016