Excite

Video porno per il terzo mondo

Un pc a basso costo per i bambini nigeriani, per assicurare loro una maggiore istruzione. Sono questi i piani del progetto OLPC - One Laptop Per Child, che ultimamente si scontrano con una realtà: i giovanissimi destinatari guardano (anche) siti porno.

La notizia è stata riportata negli scorsi giorni da Reuters: su diversi computer donati ai ragazzini nigeriani sono state trovati file dal contenuto inequivocabile. La cosa non è piaciuta all'associazione che ha subito dichiarato che correrà ai ripari allestendo dei filtri per evitare che il laptop XO, dal valore 100$, diventi soprattutto un mezzo per raggiungere facilmente il porno (guarda le fotografie).

In rete sono diverse le opinioni in merito a questa notizia. A chi si chiede perché i filtri non siano stati messi subito, si affianca chi lo reputa un fatto normale, che di fatto equipara i bambini africani agli altri giovani navigatori, e chi si scandalizza per l'enfasi data alla notizia. In fondo, dicono questi commentatori, è normale ad una certa età iniziare a "cercare" materiale a luci rosse, a prescindere dal mezzo utilizzato.

La notizia ha però il merito di riportare l'attenzione sull'interessante progetto di portare i computer laddove il divario tecnologocio ed economico renderebbe impossibile l'informatizzazione per i bambini, in Africa come in Sud America. Potete trovare maggiori informazioni sul sito della Fondazione OLPC e su OLPCnews.com.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016