Excite

Via libera al dominio XXX

L'Icann, l'Internet Corporation for Assigned Names and Numbers, l'ente che gestisce e assegna i domini internet per conto del governo statunitense, dopo dieci anni, ha dato il primo via libera al dominio .xxx, quello per definire i siti porno.

A sostenere questa causa per tanto tempo è stata l'ICM Registry ammette di avere già più di 110 mila prenotazioni per siti web hard col nuovo dominio, e sarà lei stessa a gestirli e assicurare il corretto funzionamento di questo materiale. Quella dei siti porno è un’industria in costante crescita, che può generare 5 miliardi di dollari l’anno, e online ci sono oltre 370 milioni di siti con materiale a luci rosse.

Nel 2010 l'incremento di viste a questi contenuti è aumentato del 17%, e con la commercializzazione degli indirizzi .xxx si guadagnerebbero almeno 30 milioni di dollari l’anno. Stuart Lawley, responsabile della cordata per l'avvio di questo dominio afferma: 'Chi cerca materiale pornografico saprebbe dove trovarlo, chi invece vuole evitarlo non correrebbe più il rischio di finire per sbaglio su siti osceni'.

Questi indirizzi identificheranno quindi determinati contenuti, l'unico problema degli addetti del settori è che, così facendo,aumentano i rischi, sia di essere identificati sia di essere sottoposti a severi controlli, inoltre anche gli hacker avrebbero una vita difficile.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016