Excite

Val d'Aosta, nasce la prima clinica per curare la dipendenza da pc e videogiochi

E' stata inaugurata sabato mattina a Brusson in Val d'Aosta, nel parco di cinque ettari dove Adriano Olivetti fece realizzare una colonia per i figli dei suoi dipendenti, la prima clinica italiana per combattere la dipendenza da pc e videogiochi.

Si chiama 'Casa della salute della mente' e si occupa delle dipendenze da videogiochi o da Internet che possono degenare in patologie psichiatriche in particolar modo nell'età adolescenziale. La struttura è nata grazie alla collaborazione tra la Regione Autonoma Valle d'Aosta, il comune di Brusson e l'imprenditore Giovanni Caprara. La gestione della struttura, costata 5 milioni e mezzo di euro, è affidata alla Aosta Servizi Scarl di Giovanni Caprara, mentre ad occuparsi della direzione scientifica sarà lo psichiatra Vittorino Andreoli.

La clinica accoglierà 79 pazienti e si occuperà dei disturbi di personalità e comportamenti alimentari e sulle pulsioni suicide. Realizzata soprattutto pensando ai giovani, la struttura sarà in grado di offrire un centro di valutazione clinica e psicologica per i ragazzi e le loro famiglie. Nonostante la particolare attenzione rivolta ai ragazzi, nella clinica verranno curati anche adulti e persone anziane dipendenti da video e giochi d'azzardo.

 (foto © LaPresse)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016