Excite

Usa la password di Facebook dell'amica per entrare in chat: denunciata

Che succede se viene rubata una password di Facebook e utilizzata a fin di scherzo o magari per flirtare con un'altra persona?

Trattasi di vero e proprio reato. Una ragazza di 17 anni di Prato Sesia in provincia di Novara è stata denunciata al Tribunale dei minori in seguito all'indagine della Polizia Postale perchè si spacciava su Facebook per una sua conoscente di 22 anni, entrava nel suo profilo e flirtava con un suo coetaneo spacciandosi per lei.

A scatenare l'indagine è stata una frase pronunciata da un amico della vittima che la incontra e le dice: come fai ad essere qui davanti a me se io sto chattando con te su Facebook? La ragazza è stata denunciata per accesso abusivo a sistema informatico e violazione di corrispondenza privata, accusa che le fa rischiare circa più di 1 anno di reclusione.

La ragazza è risalita alla password di Facebook dopo aver capito quale era l'indirizzo email utilizzato dalla sua amica e la risposta alla domanda di sicurezza la cui risposta era evidentemente troppo facile. Non ha utilizzato i suoi dati personali ma soltanto chattato con il ragazzo dei suoi sogni, più grande di lei.

Dopo il caso della casa svaligiata su Facebook un'altro furto di identità: sembra che il fenomeno sia in aumento e considerato che il 97% delle persone tra 18 e i 30 anni ha un profilo su Facebook bisogna considerarlo senz'altro un piccolo allarme.

Il consiglio è quello di salvaguardare sempre la privacy e i propri dati utilizzando tutte le impostazioni di sicurezza: la prima cosa è scegliere una password lunga e difficile da scoprire, poi una domanda di sicurezza di difficile risposta e collegare il proprio profilo Facebook al numero di cellulare e al PC che viene utilizzato per collegarsi.

 (foto © LaPresse)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016