Excite

Twitter: verifica età per diventare follower di account “alcolici”

  • Twitter.com

Per seguire il marchio della propria birra preferita, o del pregiato vino della propria zona su Twitter non basta un semplice click. Spesso, infatti, quando si decide di diventare follower, sul sito di microblogging, di un marchio "alcolico", compare un'apposita schermata che chiede la verifica della maggiore età dell'utente.

Non si tratta di violazione della privacy ma di una vera e propria verifica a tutela della salute degli utenti più giovani. Se non si ha l'età legale per bere nel proprio Paese d'origine, dunque, non si può nemmeno seguire l'account Twitter di un brand di birra o di superalcolici.

Proprio Twitter ha chiarito sul suo blog, che ha deciso di introdurre "un sistema di screening che aiuterà i brand di noti alcolici a crescere in sicurezza, valutando attentamente l'età dei propri follower".

Una verifica che dovrebbe avvenire sia sulla versione desktop di Twitter che sulle applicazioni per iOS e Android. Fra i tantissimi marchi che hanno aderito all'iniziativa ci sono Bacardi, Jim Beam, Guinness e Knob Creek: dunque nel momento in cui si decide di seguire uno di questi marchi su Twitter si dovrà compilare una schermata con la propria data di nascita ed altre richieste. Twitter, ovviamente, non si "fiderà" ed effettuerà dei controlli incrociati per verificare che le informazioni immesse siano vere. Ovviamente non si tratta di controlli a prova di "imbroglio" e, soprattutto, non è certo che Twitter non decida di utilizzare le informazioni fornite a scopo di marketing.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017