Excite

Twitter rifiuta i soldi di Facebook

Il social network piace e cresce a dismisura e così Facebook, il network più conosciuto e utilizzato in questo momento, aveva ben pensato di accaparrarsi anche Twitter, la piattaforma per il microblogging.

La società fondata da Mark Zuckerberg aveva così aveva messo sul piatto ben 500 milioni di dollari pur di acquisire Twitter che, colpo di scena, ha però rifiutato l'offerta.

Il motivo è semplice: allo stato attuale Facebook, pur valendo fittiziamente 15 miliardi di dollari, non ha la liquidità tale per pagare eventuali acquisizioni per cui l'acquisto di Twitter sarebbe stato in qualche modo solo virtuale.

“Se Facebook ha fatto una offerta di 500 milioni di dollari in azioni per l’acquisizione di Twitter, bisognerà per prima cosa valutare se queste azioni valgono effettivamente 500 milioni”, ha infatti dichiarato pubblicamente Chris Sacca , uno dei maggiori azionisti di Twitter.

Twitter ha dunque pensato che oggi come oggi Facebook potrebbe essere solo una bolla gonfiata, le cui azioni alla resa dei conti varrebbero invece molto ma molto di meno rispetto a quanto dichiarato per gonfiare eventuali offerte di acquisto e/o partnership.

Sembra inoltre che Twitter abbia chiesto 100 milioni in contanti e 400 in azioni e questo avrebbe spiazzato Facebook, considerata anche la richiesta sempre da parte del sito di microblogging di mantenere l’indipendenza e l’autonomia del suo servizio.

Nonostante questa situazione possa generare altre richieste di acquisizione, Biz Stone, co-fondatore di Twitter, ha fatto sapere che la compagnia ha intenzione di rimanere indipendente per continuare a sviluppare il proprio servizio di messaging.

No money, no frills... e in momenti di crisi economica mai frase fu più veritiera!

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016