Excite

Twitter, occhio ai fake

  • Infophoto

Solo qualche giorno fa c'è stato il caso relativo a Stevan Jovetic. Il calciatore della Fiorentina, appetito dai top club europei, nella notte tra domenica e lunedì scorsi annunciò su Twitter che da lì a poco avrebbe dato "un annuncio importante".

Perché ti defollowano? Guarda il video

Una frase che, solo pochi secondi dopo, aveva fatto già il giro delle redazioni italiane. "Jovetic fa un annuncio importante? Andrà senz'altro alla Juve" le parole che hanno accompagnato il clamoroso tweet, mentre i tifosi bianconeri già pregustavano il colpo di mercato, per la disperazione dei "colleghi" viola, peraltro acerrimi rivali.

Niente di tutto questo si è verificato. Solo poche ore dopo, infatti, si è scoperto che lo Stevan Jovetic twittante altri non era che un fake. Un falso bravo a buggerare il mondo del calciomercato.

Quello del finto Jovetic non è certo l'unico caso di fake su Twitter, anzi. L'azienda inglese "Status People" ha infatti calcolato che i casi di "Spam-bot" ammontano a circa il 70% della popolazione "cinguettante".

La Status People ha classificato tre tipologie di account. Il "Fake account", creato per seguire le vicende di qualche personaggio o a praticare dello spam. L' "Inactive account", corrispondente al profilo di una persona "reale", ma che si limita ad usufruire delle informazioni e non a darle. Infine il "good account". I "profili buoni".

Così come rivela Status People, solo il 28% dei follower di Lady Gaga si sono mostrati dei "Good Account". Come riconoscere un fake? "La sproporzione tra following, molto maggiore, e follower", avverte la società inglese.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017