Excite

Twitter compra 900 brevetti da Ibm, per più tutela e libertà d'azione

  • Getty Images

Twitter sta provando a migliorarsi e, per farlo, ha deciso di rivolgersi direttamente a un gigante del settore tecnologico, Ibm. Il social network ha comprato, per una cifra non ancora resa nota, oltre 900 brevetti dalla società di Armonk, per avere "maggiore tutela della proprietà intellettuale" e garantire "libertà di azione per innovare per conto di chi usa il servizio".

Lo ha specificato lo stesso Ben Lee, responsabile legale di Twitter. Secondo quanto si legge in una nota congiunta delle due società entrambe hanno anche stretto un accordo di 'cross-licence', con cui si garantiscono in modo reciproco le licenze necessarie per l'uso dei rispettivi brevetti.

L'accordo con Twitter "dimostra il valore delle invenzioni brevettate da Ibm e il nostro impegno a consentire accesso al nostro ampio portafoglio di brevetti, miriamo a un rapporto produttivo con Twitter", ha aggiunto Ken King, responsabile della proprietà intellettuale di Ibm. Quest'ultima mantiene da 21 anni la leadership in termini di brevetti depositati ogni anno negli Stati Uniti: l'anno scorso sono stati 6.809. Twitter al 30 settembre aveva nove brevetti negli Stati Uniti e 95 richieste in attesa di risposta, relativamente poche per una societa' tecnologica.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017