Excite

Twitter: Buffalo "vince"classifica delle citta più maleducate degli Usa

  • Infophoto

La città più maleducata degli Stati Uniti è Buffalo, parola di Twitter. La città dello stato di New York non userebbe parole molto educate nei 140 caratteri del famoso social network, secondo quanto rivela uno studio della compagnia Vertalin. Il criterio della ricerca è piuttosto semplice: tiene conto del numero di tweet con le parole “Buongiorno” e “F... you” nell'arco di un'intera giornata. L'analisi ha coinvolto 492 città nei mesi di giugno e luglio ha creato una vera e propria “mappa della maleducazione” a stelle e strisce che identifica con cerchi rossi la prevalenza di parole “poco carine”.

Dall'altro estremo di questa originale classifica si piazza Lubbock, nel nord del Texas, decisamete più amichevole e cordiale nei tweet, così come il Tennessee, che conferma la tradizionale “cortesia del sud”.

In generale risultano meno educate le città, o meglio meno educati i propri abitanti: a Los Angeles, ad esempio, prevalgono le frasi “cattive”, mentre a New York si divide tra cortesia e maleducazione anche se alla fine sembrano prevalere i “Buongiorno”.

Video, come Twitter aiuta nell'apprendimento

La cattiva di turno, dunque, rimane Buffalo, capoluogo della contea di Erie, è la città più popolosa dello stato dopo New York. E' famosa essere città della cultura e della medicina. Nel 2005 il Reader's Digest la piazzata al terzo posto tra le città più pulite degli Stati Uniti, mentre qualche anno prima, nel 2001, USA Today le ha assegnato il premio “Città con un cuore” proclamandola la città più amichevole di tutta la nazione. Ma a distanza di 11 anni i tweet sembrano le ritirano “virtualmente” questo riconoscimento.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017