Excite

Omicidio 2.0: l'assassino ripreso dalla webcam

Nuovo decennio, nuove regole. Ma nessuno poteva immaginare che il claim di "Scream 4" - dove tra le "nuove regole" c'è anche Ghostface che filma i suoi omicidi per condividerli online e consegnare i suoi massacri alla storia sfruttando la potenza dei new media - potesse diventare realtà. The Telegraph riporta infatti la notizia di un ragazzo cinese che, mentre chattava via webcam con la fidanzata a Toronto, ha assistito in diretta al suo omicidio.

Qian Liu, ventitreenne di Pechino, si era trasferita nella città canadese per motivi di studio, ma in Cina aveva lasciato il fidanzato e per continuare a sentirlo e mantenere vivo il loro rapporto si era attrezzata con una webcam. Come molte altre sere i due si stavano parlando su internet quando, racconta lui, a un certo punto qualcuno ha bussato alla porta di Qian. Era più o meno l'una di venerdì mattina, ma la ragazza è andata ad aprire senza timori, sicura della protezione offerta dal campus universitario.

Ma poi Qian scompare dallo schermo. Subito il fidanzato pensa a un problema tecnico, ma dopo, grazie alle immagini che passano sul video del suo pc capisce che sta succedendo qualcosa di terribile. Disperato ma lucido, il ragazzo si mette in contatto sui social network con gli amici che si trovano a Toronto e quindi riesce a parlare anche con la polizia, che si precipita allo York University Village. Ma è troppo tardi: gli agenti infatti trovano solo il corpo senza vita e seminudo della studentessa.

L'assassino, resosi probabilmente conto di "essere in diretta", ha portato via il computer di Qian, ma nonostante il furto i detectives chiamati ad occuparsi del caso, guidati dal sergente Frank Skubic, confidano di riuscire a incastrare l'uomo che ha ucciso la giovane cinese. C'è infatti la testimonianza del fidanzato che lo descrive come un ragazzo di vent’anni, bianco, alto circa un metro e ottanta e ci sono i ricordi degli amici di Qian, che parlano di un corteggiatore insistente che la studentessa aveva più volte respinto.

Ma per l'omicida del web un'altra insidia potrebbe venire ancora dalla stessa rete che già una volta ha testimoniato contro di lui: il fidanzato di Qian infatti ha giurato di trovarlo e per farlo ha scatenato una vera e propria caccia all'uomo multimediale, coinvolgendo sui social network e online chiunque possa fornire informazioni utili a consegnare l'assassino alla giustizia.

 (foto © LaPresse)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016