Excite

Chi è Tim Cook, il nuovo CEO di Apple?

Da qualche giorno Steve Jobs si è ritirato dal suo ruolo in Apple per problemi di salute.

Il titolo di Apple ha avuto qualche ripercursione in borsa ma si è subito ripreso visti i risultati relativi ai ricavi del 2010 e alle vendite di iPhone e iPad.

Al posto di Jobs è subentrato al vertice di Apple, Tim Cook. In un lungo articolo il New York Times racconta la storia di Cook.

E' in Apple dal 1998, viene considerato come un manager dedito al suo lavoro ed a 50 anni ha raggiunto il massimo, viene descritto come un gentiluomo. Il nuovo capo di Apple arriva dall'Alabama, è minuzioso ed attento ai rapporti personali, contrariamente a Jobs raramente si fa prendere da impeti e scatti d'ira.

Cook si è occupato di come venivano venduti, assemblati e distribuiti i computer di Apple cercando di puntare ad una qualità alta: è stato lui a decidere di spostare molti stabilimenti in Asia. Insomma un manager con alte capacità di gestione e ottimizzazione.

Cook ha cominciato a lavorare nel campo dell'informatica casualmente, mentre studiava all'università fu contattato dall'IBM per la quale ha lavorato per circa 12 anni. Nel 1997 l'entrata in Compaq e subito dopo l'incontro con Steve Jobs e la successiva entrata in Apple.

Il lavoro di Cook gli ha portato circa 156,2 milioni di dollari tra emolumenti e bonus escluse le stock option che consistono in 140 milioni di dollari. Evidentemente se li merita tutti.

Apple comunque non finisce di stupire per le sue capacità di innovare. L'ultima invenzione è il brevetto della tastiera con videocamera: è un sistema che consente di convertire i movimenti delle dita sui tasti in dei comandi.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016