Excite

Su Facebook le ultime parole del militare ucciso

Alessandro Di Lisio, alla sua prima missione in Afghanistan, è stato ucciso a 50 chilometri da Farah, da una bomba esplosa durante il passaggio del suo convoglio. Il dolore per questa scomparsa, come spesso accade con le nuove tecnologie, viene riversato sul web attraverso Facebook.

Nel famoso social network il militare aveva un account dove una settimana fa aveva rilasciato un ultimo messaggio: "La guerra è uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pure farla". Ma aveva lasciato anche messaggi di speranza: “Mancano solo tre mesi di guerra... solo tre mesi”.

Gli amici sconvolti hanno voluto ricordarlo con poche parole: "Un esempio di VITA... deciso, combattivo, audace nell'inseguire i tuoi sogni... sorridente, scherzoso, solare e generoso con tutti... E' così che ti custoriremo preziosamente nei nostri ricordi, Alex. Così che continuerai a VIVERE in noi".

"ciao ALE!!!!!TI RICORDERò PER SEMPRE". Oppure: "ALESSA' SARAI SEMPRE IL MIO EROE... come ti diceva la de Angelis... potessero farte tornà ste parole... avrei voluto rivederti. Ricordo con gioia tutti i momenti passati con te... tutte le volte che mi accompagnavi per giocare a pallone... le battute che ci facevano morire dal ridere... tutto. Ti vorrò sempre bene".

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016