Excite

Su Facebook le foto di pazienti intubati

Un’infermiera dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine voleva condividere con i suoi amici su Facebook la sua vita lavorativa e ha pubblicato delle foto in cui ha ripreso medici e infermieri durante alcune operazioni, con pazienti intubati.

Sono circa 50 le immagini apparse in rete degli ignari malati e torna il problema del rispetto della privacy. Uno dei medici fotografato ha dichiarato: ”Cado dalle nuvole, questo è un fatto inaudito. Si trattava semplicemente di foto ricordo. Mi sono lasciato fotografare con piacere, ma non avrei mai permesso che le mie immagini finissero in Rete. Volevo soltanto che fossero conservate dalla collega o dal collega. Chi ha deciso di mettere tutto in Rete ha fatto un torto soprattutto ai pazienti. Spero soltanto che il responsabile non abbia utilizzato i computer dell’ospedale per i suoi passatempi personali”.

Il Garante della Privacy, Francesco Pizzetti, qualche tempo fa si era espresso così sul tema: "Estendendo l’uso della Rete e dei social network come Facebook, attraverso i quali la gente mette sul web informazioni sui propri comportamenti, aumenta il rischio che con un semplice motore di ricerca chiunque possa venire a conoscenza di queste informazioni. Internet è una grande opportunità, ma si deve sapere che ciò che viene messo in Rete vivrà di una vita propria sfuggendo al nostro controllo”..

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016