Excite

Su Facebook i gruppi a favore di Massimo Tartaglia

L’aggressione a Silvio Berlusconi ha scatenato il popolo della rete. Mentre su Twitter si diffondevano le prime breaking news, su Facebook, a un’ora di distanza dall’evento, nascevano gruppi a favore dell’aggressore Massimo Tartaglia.

Guarda il video dell'aggressione al Premier

Guarda le foto di Massimo Tartaglia

Il gruppo di fan è salito nel giro di un’ora a circa 10.000 membri, mentre questa mattina ne sono più di 40.000. All’interno si sono radunati chi condivide il gesto, chi è contro i falsi buonisti e che pensano di aver desiderato che ciò avvenisse.

E' un gruppo per ringraziare “l’eroe nazionale”. Tra i messaggi quello di una ragazza: “Grazie a quest'uomo che ha fatto un gesto ke deve far riflettere tutti noi. Questo è un gesto emblematico che rappresenta una gran parte degli italiani: perché un uomo di 42 anni (incensurato) arriva ad un'azione, drammatica e violenta, sapendo che la sua fine non poteva esser altro che la prigione?!? Riflettete gente, questo non è un pazzo, è una persona esasperata che probabilmente è arrivato ad un gesto "folle" per dei motivi che sono conosciuti purtroppo da molta gente”.

Guarda le foto dell'aggressione

Non solo grazie ma anche “Massimo Tartaglia Santo Subito”, "Stima per Massimo Tartaglia!" e c’è chi lo candida alle prossime elezioni "Vota Massimo Tartaglia".

Il Presidente non è nuovo alla ribellione del web, qualche mese fa il gruppo “Uccidiamo Berlusconi” aveva suscitato grandi polemiche. Di contro sono nati anche i gruppi che sostengono il Premier, che contano numerosi fan, come "Sosteniamo Silvio Berlsuconi contro i fan di Massimo Tartaglia" ha quasi 400.000 adepti. Anche se in bacheca ammettono che il gruppo aveva un'altra denominazione e che è stato cambiato in queste ore, forse pechè conta numerosi membri.

I messaggi di solidarietà al Presidente sono comunque tanti tra cui: "Chi ha generato questo clima di violenza e giustifica tali gesta a parer mio è un vile che non merita considerazione, se nella cerchia delle mie amicizie ci sono persone che inneggiano e sostengono questo gesto vergognoso incentivando una campagna di odio che si cancellino pure! E la politica non c'entra! Io sono contro chi difende certe idee di terrorismo!".

Contro Tartaglia anche un gruppo "Uccidiamo Massimo Tartaglia", "Vergogna per Massimo Tartaglia". Il web si dimostra spaccato come il Paese ma resta il luogo ideale, dove esprimere liberante la propria opinione.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016