Excite

Stupri su Second Life, vanno puniti nella realtà?

Un delicato quanto spinoso tema è stato affrontato negli scorsi giorni da Regina Lynn, sulle pagine di Wired. Si parla di abusi sessuali nel mondo virtuale di Second Life. Possono essere paragonati a veri stupri? Sono o non sono crimini da punire?

Lo spunto che ha dato il via alla discussione è venuto dal Belgio, dove - come riportano alcuni giornali locali - la polizia sta investigando su alcuni casi di violenza sessuale avvenuti all'interno del mondo parallelo. Al di là della specifica situazione belga, dice la Lynn, è il caso di porsi delle domande e cercare di darsi delle risposte.

La domanda che si fa è la seguente: "Se è un crimine l'abuso di bambini su internet, perché non dire lo stesso di abusi su persone adulte?". Nei diversi commenti che ci sono in rete sono diverse le opinioni. Molti sono dell'idea che basta un "logout" per scappare da situazioni rischiose, e quindi non si pone il problema della violenza su adulti. Ma per altri le offese alle donne, e la violenza psicologica, possono arrivare anche via chat, quindi passare attraverso il mondo in 3D e indebolire pesantemente la vittima.

Da non sottovalutare anche l'aspetto di particolare coinvolgimento di Second Life, che per molti utenti diventa una vera e propria droga, rendendo spesso difficile staccarsi emotivamente dal proprio avatar, ed anzi porta ad impersonificarsi in modo troppo profondo ad esso. In questi casi, donne giovani o meno giovani rischiano di subire violenze che sarebbero virtuali solo in apparenza.

Dopo aver analizzato diversi punti, l'autrice dell'articolo giunge alla conclusione personale che lo stupro virtuale non può essere paragonato a quello reale (e crediamo che questa sia un'opinione comune a tutti), e che nemmeno esso può essere visto come un crimine da perseguire.

Chiude così Regina Lynn: "La violenza sessuale virtuale è qualcosa di schifoso, ma non è un crimine". Siete d'accordo? Di certo il problema non va sottovalutato.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016