Excite

Stress da blog, si rischia la morte?

Il blog uccide? In estrema sintesi è questa una delle ipotesi che fa il New York Times, in un articolo in cui cita il caso di due blogger morti recentemente per infarto.


Sempre a casa, sempre davanti al computer pronti ad affrontare ore e ore di lavoro. Questo il profilo di chi blogga per lavoro, magari pagato "a post". Una tipologia di lavoratori a rischio stress, con rischi di salute da tenere in considerazione: perdita di peso (o al contrario, ingrassamento) e problemi di insonnia.

C'è anche chi è morto - dice il New York Times - come Russell Shaw e Marc Orchant, blogger che scrivevano di tecnologia e che sono deceduti rispettivamente a 60 e 50 anni. Una relazione precisa tra l'attività di scrivere online e le malattie cardiache non c'è. Insomma, niente certezze scientifiche ma una situazione ad alto rischio-stress da tenere sotto controllo.

Cosa dicono i blogger "tecnologici"? C'è un certo scetticismo sulle ipotesi del New York Times. "Non sono ancora morto", è il commento di Michael Arrington del popolare TechCrunch. E in Italia c'è a chi (vedi Massimo Mantellini) "fischiano le orecchie".

[foto dal NYT]

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016