Excite

Steve Jobs è morto

  • Apple.com

Steve Jobs è morto. Aveva 56 anni il fondatore di Apple, la notizia della scomparsa è arrivata quando in Italia erano quasi le 2 di questa notte. Innovatore, visionario, guru, genio, showman, sognatore, cantastorie, rivoluzionario: tanti gli appellativi e gli aggettivi che negli anni si è conquistato.

Guarda tutti i video ricordo su Steve Jobs

Era malato dal 2004, quando un cancro al pancreas l'ha colpito. Negli anni seguenti, la lotta alla malattia pur rimanendo al timone della Apple, e conducendo i suoi spettacolari show di presentazione dei nuovi prodotti. Show in cui l'attenzione del pubblico era sempre più spesso rivolta alle sue condizioni di salute, alla sua magrezza sempre più preoccupante, ai suoi lineamenti analizzati nel dettaglio dai media e dai blog di tutto il mondo.

La lotta al cancro è stata sempre più difficile, fino al momento in cui - due mesi fa - ha dovuto lasciare ogni incarico operativo affidando la guida della Apple a Tim Cook. E proprio due giorni fa si è tenuta la prima presentazione di un prodotto (l'Iphone 4S) senza Jobs. Nella notte, il comunicato del sito ufficiale della sua azienda che ha comunicato la sua morte.

Dalla mente di Jobs sono nati prodotti cult: iMac, iPod, iPhone, iPad. La "mela morsicata" è diventata negli anni un vero e proprio stile di vita. L'approccio stesso dei consumatori verso la musica ed internet è stato rivoluzionato da telefonini, lettori mp3 e computer sempre più facili da usare e apprezzati nell'estetica.

Ora il mondo, e in particolare gli Usa, si stringono nel ricordo di Jobs. Il presidente Barack Obama ha dichiarato che Jobs ha rivoluzionato l'informazione, rendendola accessibile, intuitiva e divertente, e "ha cambiato il modo in cui ognuno di noi guarda il mondo". Bill Gates, suo acerrimo rivale nella decennale battaglia industriale Microsoft vs Apple, ha commentato: "Mi mancherà immensamente, gli effetti del suo lavoro saranno sentiti per molte generazioni a venire". Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook gli scrive: "Grazie per aver dimostrato che ciò che costruisci può cambiare il mondo".

Il ricordo di cantanti e musicisti internazionali

Non si contano le manifestazioni di affetto da parte dei fan Apple: in tantissimi sono andati fuori all'Apple Store di New York per ricordarlo, e per ringraziarlo di avergli insegnato tanto, come nel suo celebre discorso del 2005 all'Università di Stanford, in cui lanciò il suo messaggio ai giovani: "Siate affamati, siate folli".

UPDATE: segui in diretta le commemorazioni per la morte di Steve Jobs su Melablog.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017