Excite

Stati Uniti scrivono le regole di Internet contro discriminazione del traffico

Il futuro di Internet è solo nelle mani degli Usa? La Federal Communications Commission (FCC) ha annunciato di inconrarsi il 21 Dicembre per discutere della Rete.

Secondo alcune anticipazioni di Julius Genachowsky, chairman della Fcc, l'autorità americana sta lavorando ad una serie di regole che preservino la natura aperta e libera di Internet e la difendano dal discriminare il traffico degli utenti.

FCC vuole stabilire cosa possono fare gli operatori e cosa gli è vietato affinchè non venga violata la neutralità della rete. Se da una parte infatti si vuole tutelare Internet dall'altra bisogna far si che i provider investano nell'infrastruttura e nelle nuove reti a banda larghissima, che sia fissa o mobile.

A quanto pare però FCC con questa regolamentazione intende anche direzionare al più presto le frequenze a 120 MHz dalle mani dei broadcaster televisivi a quelle delle telco con un'asta che potrebbe avere una base di circa 120 miliardi di dollari.

Tra i punti della FCC da adottare c'è quello della trasparenza degli operatori nei confronti degli utenti, del divieto di bloccare il traffico internet di aziende che offrono servizi d'innovazione o discriminarlo per ostacolare la concorrenza, della possibilità per gli operatori di fare network management e gestire le risorse delle Reti per evitare congestioni e rallentamenti.

Come fu auspicato da Google e Verizon, FCC intende chiudere un occhio per la rete mobile in quanto è un mercato che non si è sviluppato come quello fisso.

Foto: http://www.norcalblogs.com/guy/2008/03/net_neutrality_makes_for_stran.html

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016