Excite

Due software consigliati per il calcolo dell'Imu

L'imu è un'imposta introdotta dal D.lgs 23 del 2011, che va a sostituire la vecchia ici. L'importo che il possessore di una casa deve pagare è facilmente ottenibile per mezzo di software per il calcolo dell'imu presenti in rete. Ecco l'analisi di due soluzioni gratuite, intuitive e di immediato utilizzo.

I software contenuti nei siti Calcoloimu.it e Compraeaffitta.it

Prima di andare a studiare nel dettaglio i due software per il calcolo dell'Imu è necessario che ogni utente disponga dei seguenti dati :

  1. la rendita catastale dell'immobile;
  2. la destinazione d'uso;
  3. l'aliquota applicata dal Comune;
  4. la quota e i mesi di possesso;
  5. la presenza di figli conviventi

Il primo software è utilizzabile dal sito www.calcoloimu.it . Il sito comprende più sezioni, in alcune delle quali sono indicate anche la parte normativa e le modalità di pagamento.

Per il calcolo dell'imposta il primo dato che viene richiesto è la "destinazione d'uso" e, appena sulla destra, un menù a tendina comprende tutte le tipologie previste. Va inserita successivamente la rendita catastale e, se il fabbricato riveste un interesse storico intangibile, va fatto un click sull'apposito flag. L'aliquota può essere inserita posizionandosi sopra alla casella e la stessa operazione può essere fatta per quanto riguarda i mesi e la quota di possesso.

Al di sotto di tutti i campi compare un tasto verde che indica l'importo dell'imu dovuta. Se si cambia un valore, l'importo da pagare naturalemente varia.

Il software permette inoltre di salvare i dati registrandosi e accedendo così ai servizi come la stampa del modello in pdf con i calcoli e la compilazione del modello F24 salvato.

Diverso nella struttura, ma con gli stessi campi, è il sofware presente nel sito www.compraeaffitta.it. In tal caso il calcolo della prima e della seconda casa viene fatto in maniera distinta e compaiono entrambi i risultati.

Pochi click ed ecco l'importo

L'imu è stata un'imposta tra le più discusse in questo ultimo anno, caratterizzata da aggiustamenti e revisioni. Nel web i software per il calcolo dell'imu sono decine. Sono state presentate due piattaforme semplici e chiare. Nel calcolo è comunque bene confrontare i risultati ottenuti, che devono essere uguali, a prescindere dal software utilizzato. Per i casi più complessi è preferibile rivolgersi a un professionista, a un centro di assistenza fscale o all'Ufficio Tributi del Comune in questione.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017