Excite

Smascherato il finto Steve Jobs

E' finito il divertimento per Daniel Lyons, il giornalista di Forbes che si celava dietro uno dei personaggi più famosi del web, il Fake Steve Jobs. Il suo blog era un verosimile ma dichiaratamente finto diario del capo Apple, letto anche dal vero Jobs.

Da tempo in Rete si cercava di capire chi fosse il vero autore del blog, e c'è voluta una vera e propria investigazione da detective per riuscirci. A risolvere il mistero è stato Brad Stone, giornalista del New York Times. In un suo dettagliato post, Stone ha messo insieme numerosi, piccoli indizi, confrontando il modo di scrivere del finto Jobs con quello di Lyons nel suo blog personale. Appare come una beffa un famoso (tra gli addetti ai lavori) articolo di Lyons su Forbes del 2005, quando diceva che in internet ci potevano essere blogger anonimi che diffamavano le aziende.

Pressato da tutte le prove, il finto Steve Jobs ha confessato: "Beh, doveva succedere prima o poi, ma non pensavo che durasse così a lungo", ha detto Lyons, aggiungendo che ora si prenderà qualche giorno di pausa e deciderà cosa fare del suo finto diario, che a questo punto sembra destinato a chiudere i battenti.

Ma Daniel Lyons si può ritenere più che soddisfatto: il vero Steve Jobs ha parlato di lui, dicendo di leggere quel blog. Anche Bill Gates lo leggeva, e scherzando con lo stesso Jobs gli disse una volta di non essere lui l'autore misterioso. Per chi avesse voglia di seguire nuove storie del cinico (finto) Steve Jobs non resta che attendere l'autunno, quando uscirà il libro scritto da Lyons: "Options: The Secret Life of Steve Jobs, a Parody".

[via NYTimes]

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016