Excite

Skype arriva anche sull'iPhone ma con i limiti

Nel corso del Ctia Wireless di Las Vegas, Apple e Skype presenteranno la prima versione del popolare software per le telefonate via Voip pensato appositamente per l'iPhone.

Un accordo raggiunto a seguito della crescente richiesta dei servizi Voip da parte di cittadini comuni e aziende e che in qualche modo scardina il predominio dei carrier telefonici di tutto il mondo.

Ma Skype per iPhone presenta, proprio per ovviare alle lamentele degli operatori telefonici e soprattutto di quelli che hanno stipulato contratti di vendita in esclusiva con Apple, dei limiti: il più ingombrante è il fatto che si possono effettuare chiamate solo in presenza di una rete WiFi e non agganciandosi alle reti 3G utilizzate dagli operatori.

Una limitazione che non fa paura, spiega Scott Durchslag, dal momento che "non solo in America ma anche in Europa le reti wifi stanno diventando sempre più diffuse".

Manca anche il supporto per i video ma al momento questa sembra essere la preoccupazione meno lacerante per Apple e Skype, più preoccupate per quel che riguarda la diffusione dell'applicazione che per altro al punto che lo stesso Durchslag ha dichiarato: "stiamo considerando l'opzione video con molta cautela, anche perché vogliamo mantenere alta la qualità del prodotto. Se mai integreremo questa funzione, dovremo farlo affinché funzioni al meglio".

Dopo gli accordi raggiunti nei mesi scorsi per utilizzare Symbian, Windows Mobile e Android, e ora con l'accordo chiuso con Apple, resta solo un ultimo tassello per completare la scalata di Skype al successo: da maggio Skype sarà disponibile anche per i Blackberry, prodotti dalla canadese Research in Motion.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016