Excite

Google Sketchup 8: tutto quello che dovete sapere

  • www.google.com

Magari non tutti ne hanno sentito mai parlare ma da alcuni anni una delle applicazioni che sta riscuotendo un grande successo è una applicazione grafica che oramai è distribuita sotto l'egida di Google e destinata a tutti coloro che lavorano nell'ambito del design per la realizzazione di immagini bidimensionali oltre che 3D: per chi fosse interessato, allora, ecco una piccola guida alla scoperta di Google SketchUp 8.

Cos'è

Inizialmente SketchUp era un'applicazione sviluppata dalla società @Last e che era espressamente dedicata ai professionisti che lavoravano nell'ambito della progettazione architettonica ed urbanistica e che veniva supportata sia dai sistemi operativi Windows che Mac. Nel 2007 la software house sviluppatrice è stata inglobata da Google per integrare le funzioni del programma con la celebre applicazione Google Earth che, come sappiamo, lavora con le mappe ed edifici.

Funzionalità

Questo connubio ha aumentato il successo di questa suite che da allora viene rilasciata in modalità freeware (ossia, gratuitamente) da Google attraverso un semplice download anche se la casa californiana ha mantenuto comunque una versione alternativa, ossia Google SkethcUp Pro che può essere scaricata solo a pagamento. Attualmente l'ultima versione free rilasciata è la 8.0 - rilasciata nell'agosto 2010 - che presenta funzionalità migliorate sia a livello di gestione delle ombre che della modellazione, oltre ad altre funzioni riguardanti la gestione dei colori, la precisione dei modelli creati e l'abbinamento fotografico.

Dove scaricare

Qui (http://sketchup.google.com/intl/it/download/index.html) è possibile scaricare l'ultima versione di Google SketchUp e verificare anche le differenze esistenti tra la versione 8 freeware - destinata ad un uso anche domestico - e la 8 Pro - dedicata ai professionisti. Inoltre, ricordiamo che i requisiti di sistema minimi per poter installare questa suite sul vostro pc parlano di Windows Xp, Vista o 7 (non sono supportate versioni precedenti, come non è supportato Linux) o Mac OS X 10.5+; inoltre, si ricorda nella pagina di Google che i possessori di scheda grafica ATI Rage Pro o Matrox G400 potrebbero avere dei problemi con la visualizzazione delle texture: bug che può essere risolto disattivando l'accelerazione hardware della scheda.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017