Excite

Si suicida in diretta su Justin Tv

Con il Web si può fare tutto, anche suicidarsi. E' quello che ha fatto un 19enne ragazzo americano che, in Florida, si è ucciso davanti alle webcam della famosa e seguitissima Justin Tv.

Secondo la polizia di Miami Abraham K Biggs, questo il nome del ragazzo, ha ingerito delle pillole mentre "dialogava" su Justin.tv con i tanti spettatori collegati.

Le foto di Abraham K. Biggs su MySpace

Questo perché il ragazzo aveva avvertito gli spettatori del gesto che avrebbe compiuto invitandoli peraltro a rimanere in linea per non perdersi neanche un momento dello spettacolo.

A qualche ora dall'annuncio e dall'assunzione delle pillole da parte del ragazzo, gli utenti si sono realmente spaventati e hanno deciso di interpellare le autorità locali, che, una volta intervenute sul posto, non hanno potuto far altro che constatare la morte di Abraham.

Abraham K Biggs era un utente molto conosciuto in America e su Justin.tv era conosciuto come Feels Like Ecstasy; mercoledì era andato su un forum e aveva inserito un messaggio nel quale raccontava il suo proposito all'intera comunità ma nessuno si è allarmato dal momento che qualche mese fa il ragazzo aveva già minacciato azioni di questo tipo invitando gli altri utenti a supportarlo.

Justin Tv è un network indipendente formato da tantissimi canali live trasmessi in streaming; di base a San Francisco, è frequentato da molti utenti che hanno reso Justin Kan, il fondatore, una vera star.

Michael Seibel, Ceo di Justin.tv, ha inviato un messaggio di cordoglio per la morte di Abraham K Biggs: "siamo sconcertati di fronte a ciò che è accaduto e rispattiamo la privacy della famiglia. Siamo soliti considerare sempre i messaggi poco chiari e fare le dovute verifiche del caso".

Abraham K Biggs si aggiunge così alla lista dei tanti utenti che si sono lasciati morire davanti alle telecamere e al Web o che hanno lasciato messaggi sui forum e le chat per annunciare il loro proposito: il Times online stima che solo in Inghilterra, dal 2001, sono stati 17 i suicidi annunciati sul Web.

E se pensiamo al Giappone, dove ormai la pratica di utilizzare Internet per organizzare nei dettagli i suicidi di massaa è cosa comune, ci rendiamo conto di quanto le potenzialità del Web siano, ormai, infinite.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016