Excite

Second Light Microsoft, il successore di Surface

Si chiama Second Light ed è stato già definito il successore di Microsoft Surface, stando alle parole pronunciate nel corso del South By South West Interactive Festival.

Erik Klimczak di Clarity Consulting, la società che produce applicazioni per la piattaforma touch di Microsft, ha dichiarato che il multitouch varato meno di 9 mesi fa sta per andare in pensione sostituito da uno più intelligente e funzionale.

In sostanza non ci sono cambiamente rispetto ai Surface in quanto tutti i contenuti possono interagire con l'utente tramite l'utilizzo delle mani; persino il trasferimento dei dati da un apparecchio all'altro avviene appoggiando l'apparecchio in questione sul tavolo Microsoft per avviare la connessione (per esempio scaricare foto dalla fotocamera direttamente sul tablet).

Ma in Second Light, a differenza di Surface, si potranno visualizzare immagini sovrapposte e non solo lineari e dunque le applicazioni potenziali aumentano a dismisura, andando a comprendere anche tutte quelle situazioni legate alla scienza, come per esempio la gestione di immagini satellitari.

C'è però da dire che la vera novità potrebbe essere la presenza di sensori a infrarossi in grado di interpretare i gesti e i movimenti senza sfiorare lo schermo: un'applicazione avveniristica che richiama alla mente, senza neanche tanto sforzo, quanto anni e anni fa Kubrick ipotizzava avvenisse nel 2001.

Noi però dovremo aspettare almeno due se non tre anni per mettere le mani, nel senso letterale del termine, su Second Light: a meno che Microsoft non decida di anticipare i tempi per tentare di rivoluzionare il settore, come già ha fatto Apple con il suo iPhone.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016