Second Life, la prima tappa verso la Casa Bianca

La lunga campagna dei candidati alla Casa Bianca è appena partita, ma è già chiaro che tutti i protagonisti non lasceranno nulla al caso. Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del social network lanciato da Barack Obama, l'aspirante presidente di colore.

Il suo rivale (anche lui democratico) John Edwards risponde ad Obama con una mossa altrettanto originale, cioè portando la sua campagna elettorale nel mondo virtuale di Second Life. Gli abitanti del mondo parallelo possono raggiungere il quartier generale del candidato democratico, uno spazio dove tutti i supporter di Edwards possono incontrarsi, chiacchierare e magari invitare e convincere qualche amico indeciso.

L'idea di mettere in piedi questo luogo virtuale è di Jerimee Richir (meglio conosciuto con il nome del suo avatar Jose Rote), il quale gestisce volontariamente (per ora) la campagna all'interno di Second Life ma che ha avuto l'approvazione dello staff di Edwards. Sembra che quest'iniziativa stia piacendo così tanto che presto Richir potrebbe essere assunto in pianta stabile nello staff, come responsabile della comunicazione in Second Life. Proprio nelle ultime 48 ore ci sono state le dimissioni di due blogger femministe che facevano parte dell'entourage dell'ex-senatore del North Carolina.

Elezioni, queste, che saranno nel segno del Web 2.0. A fare chiarezza sulle diverse iniziative online di tutti i candidati (sia democratici che repubblicani) è il sito techPresident, che in maniera assolutamente imparziale offre le news su tutti gli sviluppi "2.0" delle campagne elettorali.

Si può anche leggere in tempo reale quanti "amici" ogni aspirante presidente ha su MySpace. Numeri interessanti, che fanno capire chiaramente chi reciterà un ruolo da protagonista e chi da comprimario. Impressionante (ma comprensibile) la differenza tra Repubblicani e Democratici, con questi ultimi che hanno oltre 70.000 amici contro i soli 6.000 amici messi assieme dagli avversari. Il MySpace più frequentato? Quello di Barack Obama, inseguito da Hillary Clinton.

E non stupiamoci se per scegliere un presidente, ora si fa affidamento anche a realtà virtuali: la strada per la Casa Bianca passa anche per il mondo di Second Life.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2014