Excite

Schwazer attaccato anche sul web, Anonymous sul suo sito

  • Screenshot

Attaccato su tutti i fronti, anche sul web.Alex Schwazer ha ammesso le sue colpe, ha confessato e raccontato come si è "dopato", e il web è un fiume in piena di critiche e commenti. E non solo. Questa mattina, poco prima dell'inizio della conferenza stampa che l'atleta altoatesino aveva convocato a Bolzano, il suo sito internet ufficiale è stato attaccato da Anonymous. Per alcuni minuti sull'homepage è comparsa la solita maschera bianca su fondo nero con la scritta No al doping e We are Anonymous.

La pagina è stata poi subito ripulita dal webmaster ma gli hacker avevano fatto in tempo anche a postare un comunicato al posto delle news che di solito compaiono sulla home del sito di Schwazer. "Anonymous Italia approfitta del sito di Alex Schwazer per condannare la pratica del doping nel mondo dello sport - si leggeva - Caro Alex oltre ad un atleta, sei anche un carabiniere. Non sappiamo cosa ti sia venuto in testa qualche mese fa. Ma la tua vita, il tuo lavoro, il tuo sport, avevano ed hanno una responsabilità troppo alta e nobile nei confronti di ciascuno di noi, della tua famiglia, della tua gente, e non avresti dovuto mai commettere questo errore. Noi di Anonymous Italia ci uniamo a quanti, ogni giorno, lottano e lavorano per 'fare pulizia' nel mondo dello sport".

Doping Alex Schwazer, l'azzurro in lacrime. Rischia 4 anni di squalifica

Anonymous, ancora una volta, non perdona. Il calvario del suo sito, comunque, è stato molto breve visto che è stato ripristinato in pochissimo tempo. Ormai sul web circolano senza sosta le immagini delle lacrime di Schwazer, prima al tg1, poi in conferenza stampa: "Non voglio sconti, non torno più. Voglio una vita normale - ha spiegato l'azzurro questa mattina - Non avete idea quanto mi sia sacrificato per ogni gara, non voglio più essere giudicato per una singola prestazione. E non voglio essere osannato".

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017