Excite

Scarica e condivide 30 brani, pagherà 675.000 dollari

Dopo che, qualche mese fa, a una donna di Minneapolis era stata inflitta una multa di 1,92 milioni di dollari per aver scaricato materiale da Internet, la stessa sorte è toccata ad uno studente di Boston.

Il 25enne Joel Tenenbaum dovrà infatti pagare un'ammenda di quasi 700.000 dollari per risarcire le quattro major discografiche delle quali aveva scaricato musica online.

Il ragazzo ha infatti ammesso davanti ai giudici di aver scaricato e scambiato 30 brani di canzoni utilizzando un computer a casa dei genitori e un altro all'università e per questo motivo dovrà pagare 22.500 dollari per ogni download.

Questo perchè, ha stabilito il giudice, Joel ha violato il diritto d'autore con la precisa volontà di farlo.

"L'ho fatto, sì, per ottenere la massima quantità di musica possibile con il minimo sforzo", ha ammesso Joel che prima aveva insistito nel sostenere che in realtà aveva usato legittimamente la Rete per scaricare contenuti.

Tenenbaum ha dichiarato di non poter pagare e il suo avvocato, che ha cercato in tutti i modi di difendere il suo cliente sostenendo che si è trattato di una prassi quasi normale e perpetrata ogni giorno da milioni di persone, ha promesso il ricorso in appello.

La RIAA ha fatto sapere di apprezzare "il fatto che il signor Tenenbaum abbia alla fine riconosciuto che gli artisti e le etichette meritino di essere pagate per il proprio lavoro. Fin dall'inizio il caso ruotava attorno a questo, ci saremmo solo augurati che lo avesse fatto prima, invece di mentire a proposito del suo comportamento illegale".

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016