Excite

Russia dice addio a YouTube, censure per il film anti-Islam

  • Infophoto

Una lunga “lista nera” e una censura severa. Così dal primo novembre YouTube potrebbe essere oscurato in Russia, a causa del film anti-Islam che sta alimentando polemiche e proteste, con scontri violenti, contro gli Stati Uniti in numerosi Paesi.

Il ministro dell'Informazione russo Nikolai Nikiforov ha annunciato via Twitter che dal primo novembre nella Federazione russa entrano in vigore le norme sulle “liste nere” dei siti web ritenuti “dannosi per la salute e lo sviluppo dei bambini”. Se le immagini del video anti-Islam saranno dichiarate di contenuto “estremistico” in Russia, come richiesto proprio nei giorni scorsi dalla Procura generale, allora YouTube sarà costretto a ritirare il tanto discusso film statunitense oppure l'accesso al sito sarà bloccato per tutti gli utenti russi.

Esplode la violenza nel mondo islamico: assalto alle ambasciate occidentali

Qua si scherza, ma a causa di questo video il 3-5 novembre in Russia può essere del tutto bloccato YouTube”, ha avvertito senza mezzi termini Nikiforov. La norma che sta per entrare in vigore è al centro dell'attenzione in Russia. Sarà introdotto un registro di domini e indirizzi internet che permetterà di identificare i siti che contengono informazioni vietate dalla legge. Se il proprietario del sito non rimuove una pagina-web considerata incriminata perché contiene contenuti “illeciti", il suo indirizzo sarà inserito nella “lista nera” e i provider dovranno bloccarlo. La norma è stata varata, ufficialmente, per difendere i minorenni da contenuti pericolosi, ma si tratta di un metodo per controllare i siti web e eventualmente censurarli.

Il film anti-Islam, che con il suo trailer sta facendo il giro del mondo, ridicolizza il profeta Maometto ritraendolo come un truffatore donnaiolo e pedofilo. Un prodotto di bassa categoria che al momento è disponibile con il trailer proprio su YouTube.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017