Excite

Ricerche sul web, le parole da non usare

McAfee, nome di sicurezza per ciò che riguarda la protezione sul web, ha presentato ieri una ricerca sullo stato di salute dei motori di ricerca, in relazione ai risultati che possono condurre a siti pericolosi per la salute dei pc. Se ne ricavano buoni consigli.

L'80% della navigazione prende il via dai motori di ricerca. Ma in alcuni casi si può arrivare su siti contenenti spyware, malware o spam. Una delle sfide per i motori di ricerca è dunque quella di riconoscere queste pagine ed escluderle dai propri risultati. Lo studio McAfee spiega che molto è stato fatto in tal senso negli ultimi anni, ma ancora bisogna prendere in considerazione diversi rischi.

Il motore che più è migliorato è Ask, che assieme a AOL e Google garantisce i risultati più "puliti": per loro i risultati pericolosi sono sotto al 4% del totale delle richieste. Gli altri due motori considerati, Yahoo e MSN, sono potenzialmente più rischiosi, con il 5,4% e 4,2% rispettivamente di risultati a rischio.

Interessante notare che i risultati più a rischio sono quelli pubblicitari: i link testuali sponsorizzati che compaiono a fianco delle ricerche sono proprio quelli più pericolosi da cliccare. Anche considerando i link pubblicitari, sono Yahoo e MSN i motori che ci offrono meno garanzie.

Ed ora ecco la Top 10 delle parole da evitare. Cercando ognuna di queste, avrete decisamente buone possibilità di andar incontro a spiacevoli cose per il proprio computer. In linea di massima si tratta di nomi di programmi per scaricare, soprattutto relativi al download di mp3:

1. bearshare 45.9% (di possibilità di finire su una pagina pericolosa)
2. screensavers 42.0%
3. limewire 37.1%
4. kazaa 34.9%
5. lime wire 33.3%
6. winmx 32.0%
7. wallpapers 31.1%
8. hentai 29.7%
9. halloween wallpaper 28.6%
10. ringtones 28.4%

Quindi massima attenzione nel cercare sfondi e suonerie: nel digitare queste parole il rischio sarà decisamente alto. E, ricordano da McAfee, tenete a mente che le ricerche di contenuti hard sono pericolose almeno il doppio delle ricerche "standard". Uomo avvisato...

[via McAfee SiteAdvisor]

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016