Excite

Renato Farina: "Google? E' di sinistra"

Mostro internet? A contribuire alla demonizzazione del web stavolta è il parlamentare Renato Farina, in un intervento alla commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera.

Le parole del deputato Pdl, risalenti al giugno scorso, si stanno ora diffondendo nella blogosfera italiana (vedi post di Mantellini "Betulle al potere").

Evidentemente poco competente in materia, l'ex vicedirettore di Libero insinua che i motori di ricerca, e in particolare Google, funzionino col condizionamento di fattori politici ed economici. Ma ecco testualmente le parole del deputato che tanto stanno facendo ridere la blogosfera.

Roberto Farina parla di internet
Si parla di Internet come luogo della massima democratizzazione. È vero, però è anche luogo della giungla. Se infilate una mano in Internet e poi cercate di ritirarla, vi mancheranno almeno tre falangi, perché qualcuno nel frattempo ve le avrà mangiate! Internet prospera moltissimo sull'anonimato, ma non ritengo democrazia quella, basata sulla delazione fatta attraverso i famosi nickname, che non sono regolati e che portano a cause di diffamazione che non si risolvono mai.

Abbiamo poi il mito dei motori di ricerca, che dovrebbero essere neutrali e che invece sono evidentemente condizionati, a loro volta, da interessi finanziari. Se digitate il vostro nome su un motore di ricerca e siete di centrodestra, verranno fuori le cose più atroci del mondo. Se siete di sinistra, vedrete le cose migliori. Ve lo garantisco. Google Italia è così, provate. Ci saranno al suo interno certi algoritmi che permettono questo.

Faccio un esempio che mi riguarda: esistono siti che vengono divisi equamente, ma quelli che appaiono nella prima pagina sono tutti contro di me, dicendo in proposito peste e corna, tanto che, se mi vedessi per strada, mi prenderei a schiaffi. Magari voi sareste anche d'accordo, ma io no!

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016