Excite

Rembrandt van Rijn, Doodle di Google per celebrare il pittore olandese

  • Getty Images

Google dedica, oggi, un Doodle speciale a Rembrandt van Rijn, nel giorno del 407° anniversario della nascita del celebre pittore olandese.

Considerato uno dei massimi esponenti dell’età dell’oro olandese Rembrandt è nato a Leiden, nei Paesi Bassi, proprio il 15 luglio del 1606 e morto ad Amsterdam il 4 ottobre 1669).

Grande successo fin da giovane come pittore ritrattista, anche se gli ultimi anni della sua vita furono segnati da tragedie personali e difficoltà economiche. Famosi i suoi ritratti dei contemporanei, gli autoritratti e le illustrazioni di scene tratte dalla Bibbia dove risulta evidente la sua conoscenza dei testi, l'influenza delle tematiche classiche e l'osservazione della popolazione ebrea di Amsterdam. Fu anche definito "uno dei grandi profeti della civiltà", proprio per la sua capacità di analizzare e descrivere la condizione umana.

Nonostante il suo successo, Rembrandt visse al di sopra dei propri mezzi, comprando tante opere e oggetti rari, abitudine che probabilmente lo condusse alla bancarotta. Terminò la sua esistenza in povertà: fu sepolto in una tomba senza nome.

Gli esperti dell'inizio del XX secolo hanno sostenuto che Rembrandt avesse realizzato più di 600 dipinti, 400 incisioni e circa 2.000 disegni. Successivamente il numero delle opere sicuramente a lui attribuibili è stato ridotto a 300 dipinti. Moltissimi gli autoritratti, quasi un centinaio, tra cui 20 incisioni. Caratteristico l'uso del chiaroscuro e della luce e delle ombre derivato da Caravaggio, ma riutilizzato per i suoi scopi personali, e l'abilità di presentare i soggetti in modo teatrale e realistico.

Tra le sue opere più famose, oltre agli autoritratti, ci sono: La Ronda di notte, La lezione di anatomia del Dott. Tulp, La sposa ebrea, Ritratto di Jan Six, Titus.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017