Excite

Realtà virtuale: Facebook sfida Google, Apple e Microsoft

  • Getty Images

La realtà virtuale fino a qualche anno fa sembrava una discussione da amanti della fantascienza. Oggi, dopo l'arrivo della realtà aumentata e di altre belle invenzioni, l'approdo della realtà virtuale nella vita di tutti i giorni è un'eventualità più che possibile, anzi probabile. In prima fila ci sono tutti i colossi dell'informatica mondiale. I nomi sono facili: Google, Microsoft, Apple e Facebook. Ognuna di queste società ha percorso una strada differente e si prevedono risultati molto differenti.

Facebook ha in rampa di lancio Oculus Rift. Si tratta di un visore che mira a permettere la condivisione non più solo testuale ma anche sensoriale delle proprie esperienze. Le parole di Mark Zuckerberg, pronunciate qualche tempo fa, sono allo stato attuale a dir poco profetiche, “Non condividerete più solo delle immagini e dei suoi, ma delle esperienze”.

Leggi le news sull'hardware

Diverso, se non inverso, è l'approccio di Microsoft che con il suo Hololens non vuole portare la realtà nel mondo virtuale ma l'inverso. La scena, per capirci, è molto simile a quella del film Minority Report con Tom Cruise. Nella realtà arrivano oggetti digitali che possiamo manipolare come se fossero reali per ottenere dei risultati. Facile immaginare mille applicazioni di Hololens a partire da quelle ludiche.

Guarda la realtà con Oculus Rift

Google, che sembra aver accantonato i Google Glass, vuole mettere in campo un brevetto di recente acquisizione. Si tratta di Magic Leap che trasforma tutto quello che ci circonda in un totem in grado di controllare dei dispositivi, compiere azioni e diventare un'interfaccia. Pensate ad esempio alla possibilità di proiettare sulla nostra mano sinistra una serie di interruttori utili a manovrare dei dispositivi in casa.

Leggi le news sui social network

Chiude la fila la Apple che ha dei brevetti depositati nel 2008. Si tratta di dispositivi che partendo dall'integrazione con iPhone mirano a dare all'utente la possibilità di controllare tutto quello che lo circonda senza dover per forza avere con sé decine di dispositivi. E' il concetto di integrazione dei prodotti Apple portato all'estremo.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017