Excite

Rapinatore scagionato grazie a Facebook

I social network sono stati usati spesso nelle aule giudiziarie per incastrare mariti infedeli o ladri poco furbi, che non potevano a fare a meno di svaligiare le case e controllare il proprio profilo. In quest’occasione Facebook è diventato un alibi per un 19enne di New York accusato di furto.

Rodney Bradford è stato arrestato ed è rimasto in carcere per 12 giorni per una rapina a mano armata ai danni di due persone di Brooklyn, il ragazzo, però, ha sempre sostenuto di essere a Manhattan al momento della rapina. Tale affermazione è stata documentata con un aggiornamento del suo status.

"Dove sono i miei pancake?" Questa è la frase magica che ha scagionato il ragazzo e per la prima volta un post su Facebook viene considerarato un alibi. Anche se alcuni esperti ammettono che chiunque, conoscendo l’email e la password, avrebbe potuto fare quell’aggiornamento.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016