Excite

Qual è il numero massimo di amici Facebook da avere per un cervello in salute?

  • Twitter

di Simone Rausi

Voi a quale gruppo appartenete: i social pr, e cioè coloro i quali farebbero di tutto per far impennare il contatore delle richieste di amicizia di Facebook o i riservati, quelli fissati con la privacy e disposti ad aggiungere solo gli amici più intimi? Se la risposta è “a nessuno dei due” vuol dire che siete persone equilibrate e con un cervello in salute. La verità, infatti, anche stavolta sta nel mezzo. Per fare in modo di non sovraccaricare i vostri neuroni dovreste avere un numero di amici Facebook limitato: massimo 150. A rivelarlo è un importante studio realizzato da Royal Society Open Science.

Codici numerici per trovare gli amici di Facebook: scopri di più

A capo del progetto c’è Robin Dunbar, docente di antropologia e psicologia dell’evoluzione a Oxford. Il professorone aveva già quantificato in passato il numero massimo di persone con cui è possibile avviare delle relazioni sociali nella vita vera. Tale cifra, chiamato “numero di Dunbar”, si attesta proprio a 150. Non ci sarebbe quindi nessuna distinzione, almeno sotto questo punto di vista, fra relazioni digitali e relazioni reali. Superare tale limite significherebbe sovraccaricare le proprie funzionalità cerebrali e investire male il proprio tempo. Secondo Dunbar ognuno di noi avrebbe un capitale sociale limitato da impiegare con accuratezza. Maggiore qualità, minore quantità.

Naturalmente questo assioma vale se consideriamo tutti gli amici di Facebook come persone con le quali abbiamo relazioni. Non importa che non chattiate con loro o non interagiate con i loro post. In ogni caso, a meno che non abbiate usato dei filtri, siete tutti i giorni a contatto con la loro vita: vedete quello che fanno, con chi lo fanno e dove lo fanno. Troppo impegnativo per il vostro cervello. Tra l’altro, se proprio vogliamo tornare alla vita reale, va precisato che il numero massimo di persone con cui possiamo dividere equamente la nostra energia è il nostro tempo è di 20 (5 persone “strette” + 15 immediatamente prossime). Poi ci sono i buoni amici (massimo 50), le conoscenze amicali (altre 80) e il numero massimo di persone che siamo in grado di riconoscere a vista. Il numero di queste è fissato, improrogabilmente, a 1500. “Anche in un ambiente digitale la nostra attenzione rimane limitata” dice il prof. Dunbar.

Tra l’altro Facebook non permetterebbe un’adeguata gerarchizzazione dei livelli di amicizia. Insomma, a meno che non vogliate fare i fighi a tutti i costi, tenetevi bassi nelle richieste di amicizia. Tanto, in fondo, sareste in grado di riconoscere solo una percentuale bassissima degli amici che vi affollano la bacheca.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019