Excite

Pussy Riot, su Twitter la news della fuga di due componenti

  • Infophoto

Un cinguettio che ha fatto rapidamente il giro del web, e quindi del mondo. E' arrivato dalle Pussy Riot, la band punk russa condannata per "teppismo religioso". "Due dei nostri membri hanno lasciato il Paese con successo. Stanno reclutando femministe straniere per preparare nuove azioni",questo quanto si legge Twitter.

Pussy Riot, il singolo anti-Putin.Il video

Pussy Riot, le proteste in Germania. Guarda la fotogallery

Una news tutta da verificare apparsa sull'account ufficiale delle Pussy. Gli avvocati delle tre ragazze attualmente in carcere, Mark Feigin e Nikolai Polozov, si limitano a "non confermare" la notizia.

"La band è composta decine e decine di membri", hanno dichiarato "per questioni di sicurezza non siamo in contatto con tutte le partecipanti, quindi non possiamo escludere che un fatto del genere possa essersi effettivamente verificato.

Piotr Verzilov, marito di una delle tre condannate, Nadezhda Tolokonnikova, ha invece confermato tutto: "Le due ragazze si trovano in un posto sicuro, lontane abbastanza dalla polizia russa. Entrambe hanno partecipato al 'concerto dello scandalo'".

Le Pussy Riot avevano inscenato una protesta anti-Putin lo scorso 21 febbraio, all'interno della cattedrale di "Cristo Salvatore" a Mosca. Maria Alyokhina (24 anni), Nadezhda Tolokonnikova (22 anni), Ekaterina Samutsevitch (29 anni),tre membri del collettivo, sono state quindi condannate a 2 anni di carcere, sollevando un caso che ha scatenato proteste all'interno del mondo della musica.

In campo è scesa Madonna, "Non c'è arte senza politica" ha dichiarato, ma anche Bjork. La cantante islandese si è detta "indignata". Intanto Putin ha affidato a Vladislav Surkov l'incarico di gestire il rapporto con le confessioni religiose. Un timido tentativo di aggiustare la sua immagine, compromessa una volta di più dopo la condanna delle tre ragazze.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017