Excite

Pulitzer 2009, nessun premio per il Web

La carta stampata si conferma ancora protagonista e principale interprete dell'informazione per i cittadini. A ribadirlo è l'ultima assegnazione dei premi Pulitzer, l'Oscar del giornalismo americano, che ha visto vincitori solo giornali e giornalisti della carta stampata: cinque premi sono andati al New York Times che si è aggiudicato ben cinque categorie (breaking news, giornalismo investigativo, reportage internazionali, fotografia e critica), e molti altri sono stati assegnati a giornali locali (Las Vegas Sun, Detroit Free Press e East Valley Tribune) che nonostante tutte le difficoltà continuano a fare il loro dovere.

Sono stati quindi smentiti tutti i pronostici che vedevano sicura la vittoria del Web dopo che, dallo scorso anno, per la prima volta Internet era stata ammessa a partecipare all'assegnazione dei premi. Ad esempio veniva data per scontata la vittoria nella categoria breaking news reporting per i resoconti degli attentati di Mumbai diffusi via Twitter subito dopo i primi attacchi dei terroristi. I risultati, al contrario, sono stati tutti a favore dei vecchi media statunitensi, afflitti dalle perdite economiche e martoriati dai tagli e dai licenziamenti, che hanno celebrato quella di ieri un po’ come la giornata dell’orgoglio.

Secondo Rupert Murdoch, forse il più importante editore al mondo, la sconfitta del Web può essere dovuta alla sua scarsa capacità di riuscire produrre contenuti giornalistici di grande qualità come invece sono ancora in grado di fare le grandi organizzazioni editoriali che lavorano sulla carta.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016