Excite

Registrato un netto calo nella produzione di CD vergini

Con l'avvento delle nuove tecnologie e dei nuovi supporti, anche i tradizionali cd vergini stanno perdendo lentamente terreno.

Verbatim, la società leader nella produzione di cd vergini e supporti, ha drasticamente ridotto, secondo fonti non ufficiali, la realizzazione di questi supporti. Complice il mercato, complice l'avanzamento delle tecnologie, il CD dopo oltre 20 anni si avvia verso un lento e inesorabile declino.

Tutto ciò che in passato è toccato alle videocassette ed alle musicassette tra qualche anno potrebbe succedere proprio al compact disc.

E' dura la sopravvivenza di questo supporto dopo l'uscita del DVD, ormai quasi 10 anni fa, e del Blu-Ray, supporto non ancora affermatosi completamente.

Non solo... tutte le pendrive ed i supporti portatili come memorie per macchine digitali o hard disk sempre più piccoli, non fanno che segnare la vita del pioniere dei supporti ottici.

Ormai il compact disc viene utilizzato praticamente solo per incisioni musicali: infatti la sua capacità è inadeguata per contenere contenuti multimediali di ultima generazione o anche documenti di grossa portata.

Anche nel mondo della musica stessa però si sta lentamente svoltando pagina: con l'ingresso di store online come Amazon o iTunes di Apple, l'utente non passa più tramite il supporto ottico ma acquista la musica direttamente in digitale. L'MP3 ha preso il sopravvento ed anche gli artisti scettici hanno dovuto riconoscere il successo del formato.

I film, con l'avvento dei formati MKV e H.264 ad alta qualità non possono più essere memorizzati su compact disc.

Quindi cosa aggiungere? La tecnologia va avanti, i supporti si evolvono e prima o poi bisognerà salutare il nostro amato compact disc compagno di mille avventure. Una lacrima per i più nostalgici? Forse si...

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016