Excite

Pirateria online, in Francia dilaga nonostante la legge

Nonostante il varo della legge per frenare la pirateria online, in Francia la questione non riesce proprio ad essere risolta ed anzi il file-sharing diventa sempre più problematico.

Secondo un rapporto condotto dall'università di Rennes, in Bretagna, e basato su 2000 interviste ad utenti del Web in quella regione il traffico pirata online è aumentato del 3% ma sono diminuiti gli accessi a siti e servizi peer to peer.

Il 15% degli intervistati dichiara infatti di aver smesso di utilizzare i software per la condivisione dei contenuti in Rete e, pur non ammettendolo, sembra proprio si tratti degli stessi che sono migrati verso i siti che offrono streaming o siti che accanto a contenuti legali propongono anche contenuti protetti dal diritto d'autore e dunque piratati.

Dunque in Francia, ad oggi, l'infrazione più popolare alla legge Hadopi è lo streaming nel 20% dei casi seguito dal P2P, al 14%.

Nel 27% dei casi l'atto di pirateria prelude all'acquisto del contenuto protetto oppure è effettuato da un utente abituato ad acquistare materiale online; a questi fa da contraltare un 70% di utenti che non usano alcuna rete alternativa ma si procura contenuti digitali solo tramite siti in regola senza mai violare le regole.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016