Excite

Niente blog per i soldati USA

E' del 19 aprile scorso una direttiva dell'esercito americano che limita la libertà di parola dei soldati al fronte e non. I militari non potranno più scrivere blog o messaggi nei forum online, se non con l'autorizzazione e l'approvazione di un diretto superiore.

I soldati in zone di guerra erano già vincolati a rigide direttive riguardo l'utilizzo dei blog, ma questa nuova direttiva restringe ulteriormente lo spazio espressivo dei soldati coinvolgendo anche coloro che non sono più al fronte, e che scrivono delle proprie esperienze di combattimento.

Ogni tipo di messaggio scritto in un sito pubblico deve essere vagliato, per evitare che vengano scritte informazioni sensibili che possano in qualche modo svelare segreti militari, tattiche, strategie, luoghi, ecc.

Il direttivo dell'US Army ha però chiarito che i messaggi email, essendo privati, non saranno sottoposti a controllo. Negli ultimi anni il live blogging dalle zone di guerra, in primis dall'Iraq, si è diffuso sempre più, ed ha rappresentato per i militari americani al fronte un modo per stare in contatto con famiglia e amici.

La nuova direttiva, chiamata OPSEC (o per esteso Army Regulation 530–1: Operations Security), è l'aggiornamento di quella di due anni fa. A Wired hanno provato a far chiarezza, chiedendo ai responsabili qualcosa in più. Ne è uscito fuori che anche le ordinazioni delle pizze possono rappresentare un pericolo per la sicurezza dell'esercito... stranezze made in USA!

[via Ars Technica e MyTech]

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016