Excite

Nicolas Steno: Google dedica il doodle alla geologia

  • Google

Nicolas Steno su Google: il doodle di oggi va a celebrare lo scienziato danese nato l'11 gennaio del 1638: è considerato il padre della geologia.

La sua figura è stata piuttosto ignorata nel mondo scientifico: solo negli ultimi 30 anni è stato rivalutato il suo lavoro come anatomista ma soprattutto geologo. Iniziò a studiare medicina nella sua Copenaghen, continuando gli studi in Olanda ed in Francia. La svolta nella sua attività scientifica avvenne in Italia: nel 1966 si trasferì a Firenze alla corte dei Medici, il suo nome italianizzato era Niccolò Stenone.

Con il suo "De solido intra solidum naturaliter contento dissertationis prodromus" (o "Prodromus") diede un impulso decisivo nella ricerca geologica. Classificò per la prima volta i fossili, creando una scala temporale di questi in base alle caratteristiche fisiche.

Le sue dimostrazioni diedero di fatto origine alla stratigrafia: prima di lui nessuno aveva intuito che lo studio delle rocce poteva rivelare specie animali vissute nel passato, e che elementi come fiumi e laghi potessero spostarsi nel corso dei secoli.

Nel campo anatomico fu il primo a dimostrare che il cuore non è la sede dell'anima ma un "semplice" muscolo. Studiò anche il cervello e l'organo riproduttivo femminile. Tutti i suoi studi erano basati su un'attenta osservazione, dubitando le teorie in voga in quel secolo e spesso non confermate dagli esperimenti pratici che lui conduceva con passione e metodo.

All'attività scientifica (anche nel campo della paleontologia e cristallografia) si unisce anche la carriera ecclesisastica: sacerdote dal 1675, vescovo titolare dal 1677, nel 1988 è stato beatificato da Papa Giovanni Paolo II. Oggi Google lo celebra con il logo-doodle a strati, un modo per scoprire uno scienziato dimenticato dai più.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2014