Excite

Net Neutrality, dagli Usa colpo alla libertà dei navigatori

Ribaltamento di fronte, negli Usa, per quel che riguarda la cosidetta Net Neutrality e la sentenza della Corte di Appello federale relativamente all'estensione di questo concetto.

La sentenza non fa altro che annullare la multa comminata a Comcast nel 2008 per abuso di autorità dopo che il provider aveva deciso arbitrariamente di rallentare il traffico Internet per alcuni consumatori.

Con l'espressione Net Neutrality si intende proprio quella serie di regole che non consente ai provider di controllare arbitrariamente, e per proprio tornaconto, il traffico Internet; controlli che molti provider a quanto pare eseguono soprattutto per far sì che gli utenti vengano indirizzati alla visione di questo o quel sito, in relazione al margine di guadagno per il provider stesso.

Sicuramente la decisione presa dalla Corte rischia di avere importanti ripercussioni in quanto stabilisce che i provider possano limitare la capacità dei consumatori di accedere ad alcuni contenuti utilizzando degli appositi software.

Ma, fa notare il Wall Street Journal, potrebbe portare la Federal Communications Commission a chiedere al Congresso Usa leggi più definite e chiare in materia in modo tale che la situazione venga risolta una volta per tutte.

Quel che è certo è che il fronte della battaglia tra provider e utenti è sempre più ampio così come è sempre troppo discrezionale l'autorità dei fornitori di banda larga che, ad oggi, sembrano avere la meglio anche su chi paga.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016